Se c’è un luogo indescrivibile nel territorio argentino, è Bariloche; la sua bellezza naturale e culturale è scolpita nel cuore della gente del posto e di tutti coloro che sognano di andarci.

Lago Nahuel Huapi – Bariloche

AUTORE

Argentina on the go

CATEGORIA

Attività

PUBBLICATO

Luglio 5, 2022

SOCIAL

argentinaonthego

B ariloche è solitamente il punto d’incontro dei giovani argentini che concludono la fase scolastica, motivo per cui racchiude un valore emotivo per gli abitanti locali, ma è anche sinonimo di cioccolato, laghi, montagne, neve… magia. Tutto questo rende questa destinazione davvero speciale.

L’origine della parola bariloche è mapuche “vuriloche” che vuol dire “persone che stanno vicino alla montagna”, un significato che avrà ancora più senso man mano che conoscerai di più su questo augusto scenario naturale che sorprende in ogni stagione. Ecco cinque cose da non perdere, che diventeranno decine di consigli per il tuo prossimo viaggio.

1. I suoi laghi

Il famoso tour dei sette laghi è senza dubbio il primo imperdibile della zona. Non solo per la praticità del percorso per conoscere i laghi più belli dei suoi dintorni, ma anche per la quantità di destinazioni, punti panoramici e bellezze lungo la strada. Bariloche come punto di partenza ti accoglierà con l’imponente Lago Nahuel Huapi. Avviso! Farai fatica a scegliere il tuo lago preferito, ognuno ha una bellezza unica e vorrai rimanere a lungo in ognuno.

Lago Espejo, Lago Escondido, Lago Hermoso; Lagos Villarino y Falkner, Lago Machónico, Lago Lácar; i nomi dei protagonisti di quest’avventura che si concluderà a San Martin de los Andes.

Lago Nahuel Huapi – Bariloche

2. Villa la Angostura e San Martín de los Andes

La zona in cui si trova la città permette di avere vicino altre favolose mete della Patagonia Argentina, la scusa perfetta per rimanere più giorni del previsto. Sebbene entrambe città facciano parte del percorso dei 7 laghi, meritano una tappa speciale.

A Villa la Angostura potrai visitare i suoi porti o intraprendere un trekking fino al Bosque de los Arrayanes e poi passeggiare per le sue strade che hanno un aspetto rurale e pittoresco. Se vuoi scoprire nuovi laghi e farlo in luoghi con meno afflusso di persone, San Martín de los Andes è il posto indicato, per non parlare della bellezza della sua architettura e della sua offerta gastronomica.

Villa La Angostura

3. Villa Traful

Prendendo la Ruta 237 e poi facendo una deviazione sulla Ruta 65 si arriva a uno dei tesori più spettacolari della zona. Ideale, da fare prima o dopo il giro dei sette laghi. L’ideale è farlo lungo il percorso citato per ammirare i nuovi paesaggi lungo il percorso mentre si arriva in questa suggestiva meta.

Il colore delle sue acque, la tranquillità del luogo o la bellezza delle sue montagne ti diranno che ogni chilometro percorso ne è valsa la pena. Lì puoi anche visitare la Foresta Sommersa, il suo punto panoramico e le cascate che ti faranno entrare in contatto con l’energia di Villa Traful.

Villa Traful

4. Circuito Chico

Preparati! Qui ci saranno diverse soste e starà a te scegliere quanto tempo dedicare a ciascuna. Ti avvertiamo che tutte ti sorprenderanno. Il percorso può iniziare a Puerto Pañuelo, l’hotel Llao Llao, la Cappella di San Eduardo e Villa Campanario; per poi addentrarci nel Parco Municipale di Llao Llao dove troverai il punto panoramico Cerro Capilla o Bahía López, Colonia Suiza e tanti sentieri che conducono a spiagge nascoste per ammirare il Lago Nahuel Huapi o il Lago Perito Moreno da diversi punti.

Parco Llao Llao – Lago Moreno

5. Cerro Tronador

Questo è uno degli immancabili nella tua visita a Bariloche. Si tratta del Cerro Tronador, nome che fa riferimento al rumore prodotto dal luogo quando il ghiaccio si stacca dai ghiacciai. Si trova nella parte meridionale della cordigliera delle Ande e separa due dei più importanti parchi nazionali della Patagonia: Nahuel Huapi e Vicente Pérez.

I laghi Gutiérrez e Mascardi faranno parte del percorso -partendo da Bariloche- lungo l’emblematica Ruta 40. Dopo una deviazione lungo la Ruta 82, inizierai un viaggio immerso nella natura che culminerà a Pampa Linda, l’ultimo tratto prima di raggiungere la base della montagna. Già nel Ventisquero Negro potrai ammirare come questo ghiacciaio scenda dal Tronador con una potenza soprannaturale.

Cerro Tronador

¡Bonus!

Case da Té: Qui le case da tè rendono più intenso il racconto fantastico. Ti sembrerà di essere in una fiaba e proverai alcune delle prelibatezze della regione; al di là dei tè, anche dolci e dessert hanno un ruolo speciale. Ti consigliamo di controllare gli orari e i giorni di apertura, oltre a prenotare in anticipo in quanto di solito sono molto frequentati. Ecco alcuni dei preferiti dalla gente del posto e dai viaggiatori.

– Salón de té Hotel Llao Llao
– Casa de Té Arrayán (San Martín de los Andes)
– Casa de Té Paila-Co
– No me olvides
– Bellevue