Descriviamo sempre la Patagonia come un luogo inospitale che allo stesso tempo invita alla riflessione, all’ammirazione e al profondo legame con la natura. Non è un caso che produca così tante sensazioni, al di là dell’irreale dei suoi paesaggi, sentirsi “lontano da tutto” lascerà un messaggio diverso in ognuno dei fortunati che metteranno piede in questa terra.

Museo Argentino di Scienze Naturali Bernardino Rivadavia – Buenos Aires

AUTOR

Argentina on the go

CATEGORIA

Actividades

PUBLICADO

Diciembre 27, 2021

SOCIAL

argentinaonthego

A ctualmente, sitios como el Chaltén, Bariloche o Ushuaia se han convertido en los grandes referentes de la región. Sin embargo, esta zona del país en particular, alberga las huellas de sus primeros seres vivos que no dejan de revelar detalles fascinantes. Los dinosaurios que habitaron el planeta por más de 160 millones de años escriben un capítulo diferente tras su extinción hace unos 65 millones de años.

En todos los continentes se han encontrado fósiles de dinosaurios; en Sudamérica, Brasil y Argentina los países con mayor cantidad. En esta publicación, haremos un recorrido por los principales lugares del país dedicados a la paleontología. Así que si eres amantes de estos gigantes, te invitamos al mejor estilo de una película de Steven Spielberg a vivir una experiencia especial.

Parques, paseos geológicos, reservas y museos de gran envergadura; algunos puntos de esta aventura digital llena de datos que te llenarán de curiosidad. Como lo detallamos al inicio de la nota, Argentina es un paraíso a la hora de hablar de dinosaurios aunque para hablar del valor de este tema no podemos dejar por fuera los hallazgos de tigres dientes de sable, bosques fosilizados o gliptodontes.

Tigri dai denti a sciabola

Imperdibili: Argentina e dinosauri

Anche se non puoi viaggiare nel tempo per testimoniarlo, avrai la possibilità di conoscere molti dettagli di come vivevano. Tutto ciò grazie allo studio costante di esperti e di luoghi come queste aree protette dove troviamo ancora resti di dinosauri, piante e resti diversi che in un modo o nell’altro illustrano l’evoluzione dei vertebrati e altri dettagli del periodo in cui hanno abitato la terra.

Il Parco Nazionale Talampaya

Le formazioni geologiche di questa meraviglia del nordovest argentino (La Rioja) ci offrono un contesto indecifrabile di ciò che si è formato, lo scenario perfetto affinché durante una visita guidata possiamo ricomporre il puzzle della sua storia. È stato dichiarato Patrimonio Naturale dall’Unesco per i resti fossili di dinosauri presenti nel luogo.

Il Parco Nazionale Talampaya

Parco Provinciale Ischigualasto

Situato a San Juan, questo parco combina la conoscenza del suo centro di ricerca con esperienze per tutti i gusti. Da circuiti diurni, con luna piena, in bici o altre attrazioni del luogo. William Sill, il paleontologo che si occupò di mostrare al mondo l’importanza dell’area che anni dopo fu anche dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Il bacino di Iscshigualasto, siti paleontologici, i principali punti del percorso.

Parco Provinciale Ischigualasto

Parco Nazionale Bosques Petrificados de Jaramillo

Ci spostiamo in Patagonia, più precisamente nella Provincia di Santa Cruz per parlare di uno degli scenari più commoventi e che è strettamente legato a come era la terra 150 milioni di anni fa. Si tratta delle foreste pietrificate di Jaramillo, qui i tronchi fino a tre metri di diametro parlano dell’ambiente in cui vivevano i dinosauri come “testimonianza del passato”.

Parco Nazionale Bosques Petrificados de Jaramillo

Circuito dei Dinosauri a Neuquén

Questo è senza dubbio uno dei più vari della lista e comprende parchi, musei, centri scientifici, reperti fossili, aree protette e molto altro. Villa El Chocón con la sua suggestiva insegna “Attenti ai dinosauri”; Barreales, uno spazio per vedere le impronte, il progetto dino; Tra i salici per vedere reperti come Titanosaurus e Overosaurus, la coda e il cranio di un Titanosaurus, per citare alcune delle sue attrazioni. Il percorso si conclude a Plaza Huincul dove tra l’altro c’è la ricostruzione dell’Argentinosaurus (lungo 30 metri).

Circuito dei Dinosauri a Neuquén

Museo Egidio Feruglio – Trelew

Uno dei più nuovi nel campo. Ha quindici modelli di dinosauri esclusivi nelle sue mostre, fossili originali, animazioni 3D e sale interattive. Un punto d’incontro per paleontologi e amanti dei dinosauri.


Museo Egidio Feruglio – Trelew

Museo Argentino di Scienze Naturali Bernardino Rivadavia – Buenos Aires

Non solo è il museo più antico del paese, ma ha anche lussuose mostre legate a questi giganti. Durante il tour, i visitatori potranno connettersi in modo speciale con la loro evoluzione, oltre ad avere una spiegazione completa che permetta loro di avere una prospettiva cronologica e dei luoghi dove sono stati trovati i fossili.

Oltre a questa sala, ci sono sezioni speciali che fanno riferimento ai primi scienziati che sono venuti nel paese per fare queste scoperte e il legame con il resto degli animali, in particolare gli uccelli. Il Museo di Scienze Naturali collega i dinosauri con l’attualità in un modo affascinante.

Museo Argentino di Scienze Naturali Bernardino Rivadavia – Buenos Aires

Curiosità:

● Il dinosauro più grande del mondo è stato trovato in Argentina. È esposto nel Museo Egidio Feruglio.
● In Patagonia vengono organizzate una decina di spedizioni all’anno alla ricerca di nuovi fossili.
● I paleontologi del Museo di Scienze Naturali hanno scoperto un dinosauro con corni chiamato carnotaurus sastrei.
● Quando vivevano i dinosauri, l’Antartide era ricoperta di foreste piene di erbivori e carnivori. A quei tempi, alla fine del periodo Cretaceo, era anche un luogo con una diversità di creature.